Yahoo!, hackerati account di dipendenti Fbi e Casa Bianca: rischi per la sicurezza nazionale



Le informazioni, tra cui generalità e numeri di telefono, potrebbero essere finite in mano ai servizi segreti di Paesi stranieri. Verizon valuta un passo indietro sullʼacquisto, il titolo crolla a Wall Street

Tra le vittime dell'attacco hacker a Yahoo!, avvenuto nell'agosto del 2013, ci sono 150mila dipendenti dell'amministrazione Usa, tra impiegati della Casa Bianca, militari, agenti Cia, Fbi e Nsa. A finire nelle mani dei cybercriminali generalità, password, numeri di telefono, indirizzi email e tutti i dati salvati in backup. Informazioni che potrebbero essere finite in mano ai servizi di Paesi stranieri con gravi rischi per la sicurezza.

Tra gli account hackerati ci sarebbero quelli di alcuni membri attuali e passati dello staff della Casa Bianca, membri del Congresso e loro assistenti, agenti dell'Fbi, 007 della Nsa e della Cia, responsabili dell'ufficio del Director of National Intelligence che coordina tutte le agenzie di spionaggio Usa. Colpiti anche gli account di ufficiali di tutte le branche delle forze armate, diplomatici ed ex diplomatici del Dipartimento di Stato in servizio in Pakistan e in Siria.
Passo indietro di Verizon? - Dopo le rivelazioni, ora Verizon, secondo l'agenzia Bloomberg, starebbe prendendo in considerazione seri provvedimenti e non si esclude un passo indietro rispetto all'accordo per l'acquisto di Yahoo!. Il colosso americano delle telecomunicaizoni e il gruppo guidato da Merissa Mayer avevano siglato un accordo per circa 4,8 miliardi di dollari per l'acquisizione delle attività internet. La cessione rappresentava, per il gruppo che si trovava in grossa crisi, l'ultima manovra possibile per sopravvivere mentre Verizon avrebbe, in questo modo, potenziato la sua presenza su Internet. Proprio le voci sul possibile passo indietro di Verizon hanno fatto crollare il titolo Yahoo! a Wall Street, con una chiusura che segna -6,11%. La Cnbc riporta affermazioni interne a Verizon secondo cui l'azienda starebbe valutando "la situazione alla luce dei risultati dell'inchiesta condotta da Yahoo! sui cyber-attacchi. Valuteremo l'impatto dei nuovi sviluppi prima di raggiungere ogni conclusione finale".

Ipotesi mega-sconto - Sempre Bloomberg riporta un'ulteriore possibilità: quella secondo cui Verizon potrebbe chiedere, a questo punto, un mega-sconto sul prezzo di 4,8 miliardi di dollari di acquisto delle attività "core" del colosso informatico.

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/hackerati-account-fbi-e-casa-bianca-yahoo-rischi-per-la-sicurezza_3046536-201602a.shtml

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento