Addio Mimas: la foto più ravvicinata

Mimas, 396 km di diametro. Una delle principali lune di Saturno.|NASA/JPL-CALTECH/SPACE SCIENCE INSTITUTE
La sonda Cassini ha rilasciato le immagini dell'ultimo e più vicino flyby della luna di Saturno. Le prossime foto saranno catturate da una distanza di più del doppio di chilometri.

Lustratevi gli occhi di questa foto di Mimas, perché non capiterà più di ammirarla così da vicino. La sonda Cassini ha raccolto il mosaico di scatti che formano questa immagine da una distanza di circa 45 mila km dal satellite di Saturno, durante l'ultimo passaggio "radente" al corpo celeste, il 30 gennaio 2017. Nel punto più vicino del flyby, Cassini è arrivata a 41.230 km da Mimas. Le prossime osservazioni della luna avverranno da una distanza pari a più del doppio.

CICATRICI. In questo collage di immagini un lato del satellite appare illuminato da Saturno. Nella versione in apertura, la brillantezza della luna è stata accentuata per metterne in risalto la superficie butterata, martoriata di crateri - il più grande dei quali, Herschel, conferisce alla luna il suo peculiare aspetto. Qui sotto lo stesso mosaico di foto con un'illuminazione più vicina a quella naturale.

Mimas ritratta da Cassini: la seconda versione. | NASA/JPL-CALTECH/SPACE SCIENCE INSTITUTE
DETTAGLI. Le immagini sono state acquisite nella luce visibile e la risoluzione è di circa 250 metri per pixel. L'inclinazione e la visuale corrispondono a quelle che avrebbe un ipotetico osservatore puntando un telescopio in direzione di Mimas. La sonda Cassini, che si prepara a terminare la sua missione nel settembre 2017, ha compiuto in totale solo 7 flyby del satellite a una distanza inferiore a 50 mila km.

http://www.focus.it/scienza/spazio/addio-mimas-la-foto-piu-ravvicinata

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento