Isis, ucciso hacker numero uno del Califfato: era cittadino britannico

E’ stato ucciso, da un drone USA, il britannico a capo del cybercaliffato

Duro colpo al Califfato: dopo aver colpito il numero due dello Stato Islamico, Haji Muttaz, si apprende che un altro drone USA ha ucciso l’hacker numero uno dell’Isis.

Si tratta di Abu Hussain al-Britan, meglio conosciuto con il nome di battaglia Junaid Hussain: il giovane, 21 anni, sarebbe stato ucciso martedì a Raqqa, città roccaforte di Isis in Siria. Fonti investigative Europee ed Americane consideravano l’uomo, residente a Birmingham prima di entrare a fare parte di Is, il capo degli hacker dell’autoproclamato Califfato dello Stato Islamico.

Junaid Hussain, insieme al gruppo terroristico, lo scorso gennaio era riuscito a violare l’account Twitter del Pentagono. L’ultimo colpo, però, è di qualche giorno fa quando hacker di Isis avevano diffuso in rete i nomi di 156 membri facenti parte dell’Aeronautica Statunitense. L’Hussain era comunque noto già dal 2012 quando era stato condannato per aver violato la mailing list dell’ex premier inglese Tony Blair.

http://urbanpost.it/

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment