Video 1444



Con il nome Video 1444 si fa riferimento a un video apparso per la prima volta il 17 ottobre 2019 in una diretta sul social VKontakte, il social più usato in Russia e nelle ex repubbliche sovietiche.

Video 1444
Nel video si vede il diciottenne Gleb Korablyov che si suicida con un fucile Saiga semi automatico. Dopo essere stato trasmesso su VK, il video viene salvato da alcuni utenti e messo in circolazione sul web, inizialmente su VKontakte, poi su Telegram e persino nel canale Youtube “GORE” (ora eliminato).

Nonostante si sia cercato di eliminare il video, è impossibile farlo e ogni volta che viene eliminato, ne spunta un’altra copia.

Oltre all’orribile e triste gesto del video, c’è un’altra componente macabra. Il video 1444 viene inviato tramite app di messaggistica senza alcun avviso del suo contenuto, in modo che l’ignaro utente clicchi sul video, chiamato, appunto, solo “video 1444”, e si ritrovi a vedere, suo malgrado, il suicidio di un ragazzo.

La versione più usata è quella che dura 17 secondi e mostra solo il giovane pronunciare poche parole e l’atto del suicidio, ma esiste una versione lunga circa due ore dove si vede il corpo di Gleb Korablyov sul divano su cui si è suicidato, fino all’arrivo della polizia.

La maledizione del video 1444

Come se il video e il suo metodo di distribuzione non fossero già di per sé macabri, qualcuno avrebbe inventato anche una maledizione che lo riguarderebbe, in stile leggenda metropolitana o creepypasta.

Dato che il video ha iniziato a “trendare”, cioè ad essere fra i più cercati sui motori di ricerca, la leggenda vuole che il video porti sfortuna o induca al suicidio e l’unico modo per scongiurare la maledizione sia di scrivere una qualche forma della data 20 ottobre 2019. Ad esempio 20-10-2019

Il perché del gesto
Un utente del sito 2ch avrebbe tradotto alcuni post della vittima, in cui dice di avere avuto un litigio con la sua ragazza. Prima del terribile gesto, il giovane avrebbe detto a un conoscente che stava assistendo la diretta di non avvisare subito i suoi genitori:

“Nikita, se lo dici troppo in fretta ai miei genitori, vengo a prenderti dall’oltretomba. So che hai il loro numero di telefono. Comunque…… Come si dice? Nyan, ciao!”

Le ultime parole fanno riferimento a un meme russo relativo al suicidio “Nyan, Poka” (“Nyan, ciao” o “Nyan, addio”).

Il video è stato tolto dai principali siti web, ma è possibile trovarlo sul sito bestgore.com


https://emadion.it/suicidi/video-1444/

About tricasandu

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento