Il nuovo misterioso canto delle megattere


Fotografia di Flip Nicklin, Minden Pictures/Corbis

I ricercatori hanno rilevato un tipo di vocalizzazione finora sconosciuto emesso dai grandi cetacei, che potrebbe forse essere legato ai rituali di corteggiamento

Nel 1970, il disco Songs of the Humpback Whale (Canti delle megattere) diventò un successo straordinario. Oggi però gli studiosi hanno scoperto un nuovo richiamo emesso dai grandi cetacei che non somiglia affatto ai loro successi discografici: si tratta di un suono così profodo da essere udibile a malapena.

Secondo Jim Darling, biologo del Whale Trust Maui nelle Hawaii, il richiamo (costituito da una sequenza di impulsi al limite della percezione umana) è il più profondo finora riscontrato nelle megattere. "sembra di sentire un battito cardiaco con lo stetoscopio", dice il ricercatore, il cui studio è pubblicato sulla rivista Journal of the Acoustical Society of America.

Durante la ricerca, finanziata in parte dal Committee for Research and Exploration della National Geographic Society, Darling e colleghi hanno registrato le vocalizzazioni al lago dell'isola hawaiana di Maui, dove ogni inverno circa 10.000 megattere si radunano per accoppiarsi e riprodursi.

È questo il canto della megattera in amore?

GUARDA E ASCOLTA: L'audio registrato di queste megattere rivela una nuova vocalizzazione molto profonda, simile a un battito cardiaco. Per udirlo è necessario munirsi di auricolari.



Le vocalizzazioni delle megattere, inclusi i complessi richiami emessi dai maschi, hanno in genere una frequenza che oscilla tra gli 80 e i 4.000 hertz (Hz). le sequenze di impulsi scoperte di recente invece anno una frequenza di circa 40 Hz. Il limite minimo di percezione umana è 20 hz.

“Siamo abituati a sentire un certo tipo di suoni delle megattere, e questo era aldifuori del nostro usuale raggio di ricerca", dice Darling.

Rumore di sottofondo

Attorno al 2008, quando Darling iniziò a rilevare in cuffia il nuovo suono, pensò dapprima che si trattasse di elicotteri, barche di passaggio “o magari sottomarini... Le balene erano l'ultimo dei miei pensieri. Ci sono voluti anni per convincermi che fosse prodotto dai cetacei, e perfino ora a volte ne dubito".

Ma secondo Alison Stimpert, ecologa del Moss Landing Marine Laboratories in California, “anche se si tratta dei suoi più profondi mai uditi nella specie, le megattere hanno il repertorio acustico più ampio di tutti i misticeti".

Voci femminili?

È ancora presto per dire che ruolo possa avere questo tipo di vocalizzazioni nella comunicazione fra megattere, ma i suoni sono stati registrati quando le femmine adulte erano in compagnia di un maschio, il che suggerisce che possano avere un ruolo nel corteggiamento.

Non sappiamo ancora neppure se siano i maschi o le femmine a emetterli, e ciò fa sospettare che siano richiami emessi dalle femmine, solitamente silenziose, per farsi sentire sui più canterini esemplari maschi.

I ricercatori non sanno neppure come le femmine attirino o respingano un potenziale partner durante il corteggiamento. Perciò, "l'idea che le vocalizzazioni siano una forma di comunicazione da parte delle femmine è davvero elettrizzante".

http://www.nationalgeographic.it/

Mondo Tempo Reale

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment