Uno dei miracoli di Lourdes: tumore scomparso e articolazione ricostruita



Il caso di Vittorio Micheli inizia il 4 giugno 1962 quando gli fu diagnosticato un sarcoma dell’anca(osteosarcoma del bacino), cioè un tumore primario dell’osso. Totalmente incurabile. L’evoluzione è rapida e in breve tempo diviene totale la distruzione della articolazione coxo-femorale, con sbriciolamento dell’osso, dei tendini e dei muscoli.

Mario Botta, cardiochirurgo dell’ospedale Niguarda di Milano, ha certificato: «La gamba del signor Micheli era attaccata al corpo solo attraverso la pelle», come mostrano le radiografie e altri esami radiologici, nonché l’esame istologico effettuato da tre Scuole di anatomopatologia. All’uomo non sono state somministrate medicine antitumorali e non è stato neanche sottoposto a radioterapia, in quanto gli specialisti avevano ritenuto che sarebbe stato del tutto inutile.

Così, nel 1963 convinto dalla madre, il giovane Micheli si reca a Lourdes, ingessato e sotto morfina. Non accade nulla di particolare, ma ritornato a casa si sente meglio, il dolore lentamente sparisce e ricomincia a “sentire” la gamba dilaniata dal tumore. I medici gli sospendono la morfina e tolgono l’ingessatura. Vengono immediatamente effettuati degli esami ma, forse a causa del legittimo scetticismo, sono interpretati e ritenuti del tutto identici ai precedenti. Soltanto dopo 6 mesi i medici si rendono conto che lo stato generale è eccellente, che i dolori sono cessati. Dagli esami successivi -come la radiografia del 2 aprile 1969- emerge chiaramente che l’osso, i muscoli e i tendini si sono inspiegabilmente formati ex novo, tanto che l’uomo ha ripreso a camminare e a condurre una vita normale. Nessuna ricaduta nei successivi 50 anni. Dal viaggio a Lourdes seguono 10 anni di attente e rigorose analisi delle cartelle mediche precedenti e successive e il Comitato Medico Internazionale di Lourdes nel 1973 ha definito la guarigione di Vittorio Micheli inspiegabile. Nel 1976 la Chiesa si è pronunciata a favore del miracolo.

Nessuno ha mai saputo dimostrare né la possibilità di una ricostruzione ossea, muscolare e tendinea a seguito di un tumore in così breve tempo e senza terapie particolari e, sopratutto, l’incredibile coincidenza che questa auto-guarigione si sia innescata esattamente dopo il viaggio a Lourdes. Le uniche obiezioni arrivano da Francesco D’Alpa, dell’UAAR, secondo cui ci sarebbe «un evidente sfasamento temporale fra il miglioramento soggettivo percepito dopo l’immersione nella piscina di Lourdes e la riparazione dell’articolazione coxo-femorale verificata radiologicamente sei mesi dopo. Secondo la Commissione Medica Internazionale, in questo caso il miracolo consisterebbe in una “guarigione in un tempo di molti mesi”, a meno che non si voglia considerare come miracolo “istantaneo” proprio l’inizio della guarigione». D’Alpa non ha alcuna obiezione al caso specifico, ma sembra piuttosto avanzare una critica tra una presunta contraddizione del modus operandi della Commissione Medica di Lourdes per la quale una “guarigione valida” dev’essere istantanea. Ma lui stesso offre già la risposta: il “miracolo” non diventa tale dal giorno in cui vengono effettuate le analisi mediche di verifica, ma dal momento (o dall’inizio) della guarigione inspiegabile. Le radiografie effettuate sei mesi dopo indicano infatti un processo di auto-ricostruzione dell’articolazione iniziato già da tempo prima, coincidente allo stato di benessere percepito da Vittorio Micheli appena rientrato da Lourdes.

Ricordiamo infine che il dossier medico-scientifico di Vittorio Micheli, così come di tutti coloro che hanno ricevuto un miracolo (per la Chiesa) e una guarigione scientificamente inspiegabile (per la scienza), può essere consultato liberamente (non c’è nulla di segreto!), ovviamente previa autorizzazione dei soggetti responsabili. Così come qualunque medico, dopo essersi dimostrato tale, può entrare nel Bureau Médical di Lourdes e visitare i pazienti che affermano di essere guariti.

Qui la storia del miracolo da un servizio di TV2000.

Fonte: UCCR

Mondo Tempo Reale

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment