Il Simbolismo della Volpe

Il simbolismo della volpe è ambivalente. In Oriente è vista come una creatura benevola ed evoca ricchezza e prosperità. In Occidente, a causa del suo colore rosso richiama il desiderio, la sensualità, la libido, tanto che nel Medioevo e nel Rinascimento, le volpi sono state bruciate in quanto simbolo del diavolo, a rappresentare comportamenti malvagi e ingannatori.
Una leggenda Incas spiega come è diventata nera la punta della sua coda: durante il diluvio provocato dagli dei scontenti, gli animali dovettero scalare l’unica montagna la cui vetta emergeva dalle acque. La volpe fu quasi raggiunta dall’acqua che le bagnò la coda, la cui estremità divenne nera. Il nero è connesso al lato oscuro della magia, che l’animale incarna.
In molte culture, vedere una volpe all’inizio di un nuovo progetto è di cattivo auspicio. In Cina, il suo simbolismo è legato al mondo dei morti: avvistarne una sarebbe un segno della presenza di un defunto. Poteva anche assumere sembianze umane, in quanto mutaforma. In Giappone la volpe era uno degli spiriti della pioggia, messaggera di Inari dio del riso e simboleggiava la longevità e la protezione dal male.
Secondo la filosofia orientale, la volpe era uno spirito molto potente, che assumeva sembianze femminili per sedurre gli uomini, infatti il termine “huli jing” (volpe) si usa ancora oggi per indicare una donna fedifraga.
I Celti la invocavano come guida per accedere al mondo degli spiriti, ed era tenuta in grande considerazione per la sua saggezza e conoscenza dei boschi. Presso i Nativi Americani, godeva di una fama ambigua: le tribù del nord sostenevano fosse uno spirito benevolo e donasse la capacità di profetare e l’invisibilità; le altre tribù (quelle delle Grandi Pianure) credevano che la volpe ingannasse le persone, conducendole persino alla morte.
In Egitto, la presenza di una volpe simboleggiava il favore degli dei. In Persia, era considerata un animale psicopompo, in grado di condurre i defunti nell’aldilà. Gli Apache sostenevano che avesse donato il fuoco agli uomini. Nel Mali, secondo i Dogon, la volpe è il dio del deserto e incarna le forze del caos.
In Mesopotamia, era sacra alla dea Ninhursag, che rappresentava la Terra e formava con il dio An la Montagna cosmica “An-Ki”. I Moche, in Perù credevano che la volpe fosse un guerriero che usava la sua mente per combattere, in analogia con le doti strategiche dell’animale.
simbolo volpe nove code
E’ interessante notare che la parola inglese “cunning”, ossia ingannare, deriva dall’inglese antico “kenning” che significa conoscere, specialmente qualcosa di indefinito che si profila all’orizzonte. Tale parola risuona bene con la capacità della volpe di “vedere oltre” grazie al suo infallibile intuito. Perciò ci invita a sviluppare il sesto senso e ad ascoltare l’intuito.
Creatura della notte, richiama il femminino sacro  e la preveggenza. Esce al crepuscolo, momento di passaggio fra il giorno e la notte in cui le diverse realtà si incontrano. Per questo è associata anche al mondo delle fate e dei fantasmi e può causare confusione o ristabilire l’ordine. Ma ogni tramonto promette l’alba di un nuovo giorno, così la volpe, rappresenta il rinnovarsi delle energie interiori.
Questo animale è sempre messo in relazione con “il retro” di una casa, di un cortile, delle stalle…
Tale posizione suggerisce un approccio simbolico agli elementi della nostra vita che sono caduti nel dimenticatoio. I conflitti accantonati in quanto difficili da risolvere, potrebbero aver bisogno di essere portati alla luce. La volpe del resto rappresenta proprio l’abilità nel cercare soluzioni alternative. Come il lupo, è molto attenta alla cura dei piccoli e i suoi sofisticati metodi di caccia servono a ottenere il cibo necessario alla loro sopravvivenza. L’astuzia della volpe quindi, può essere utilizzata per raggiungere un fine più ampio.
La volpe, rappresenta anche la fortuna (kitsune in giapponese significa buona fortuna), le opportunità, le conquiste oltre i limiti, l’amore per le avventure e le novità. Con la sua pelliccia fulva e l’innata eleganza è l’emblema del fascino femminile e della bellezza. Incarna anche la “femme fatale”, la donna che attira e respinge con altrettanta facilità un uomo, la donna indipendente. Questo perché la volpe femmina, attira il maschio (lo stesso ogni anno) grazie al suo profumo quando è pronta all’accoppiamento e poi lo allontana per crescere i cuccioli da sola.
La volpe è associata agli imbroglioni, ma come spirito guida, insegna a trovare la propria strada nelle difficoltà. Le qualità che offre questo totem sono: la velocità di pensiero e la capacità di adattamento. Mutevole e astuta, il suo potere si invoca per affrontare situazioni complicate. Quando la volpe fa la sua comparsa come guida, incoraggia azioni veloci, mosse rapide, che vanno oltre gli ostacoli e le resistenze. Parla anche di abilità mentali, intelligenza analitica, capacità di deduzione e osservazione al fine di sviluppare i progetti che ci stanno a cuore.
La volpe è famosa per sapersi intrufolare nelle case e portare via ciò che le serve senza essere vista . Perciò, invita a fare attenzione alle persone o alle circostanze che possono fuorviare, ingannare, condurci in un percorso che non è affine a noi stessi. Questo totem ci sprona ad analizzare le relazioni lavorative, d’amore, d’amicizia e le proprie scelte. Insegna anche ad aggirare gli ostacoli invece che affrontarli direttamente. Se la volpe è il proprio spirito guida può capitare di sentirsi ingannati o sfidati; per sfruttare al meglio la sua saggezza, mantenete un forte senso dell’umorismo e siate forti delle lezioni che avete appreso nella vita. Invocate il suo potere quando vi sentite persi, confusi e avete bisogno di trovare la soluzione più intelligente ad un problema.
La volpe è un animale notturno, quindi se è il vostro totem, potreste sentirvi più attivi e creativi durante la notte e avere una particolare connessione col mondo dei sogni. A seconda del colore del suo manto, possiamo analizzare messaggi simbolici differenti.
La volpe bianca è un’abilissima cacciatrice, il suo corpo si protende come un arco prima di piombare sulla preda. Questo significa che è fondamentale focalizzarsi sul raggiungimento dei propri obiettivi. Richiama anche la magia e la dote di “sapersi mimetizzare” quando necessario.
La volpe rossa partecipa al simbolismo solare e parla di passione, desiderio, espressione della creatività e intensità nei sentimenti. Ci ricorda che è importante utilizzare tutte le risorse (visibili o meno) per realizzare i nostri desideri, anche ricorrendo a metodi poco ortodossi. Sempre nei limiti!
significato volpe bianca
Sognare una volpe pone l’accento sul modo in cui gestiamo o subiamo la furbizia. E’ l’animale più astuto che ammalia col suo fascino le proprie vittime. Quando compare nei sogni sarà utile chiedersi da chi si è soggiogati in maniera magnetica. E’ probabile che nel sogno, voglia indicarci un rivale pronto a sottrarci in modo inaspettato ciò che ci invidia. Se la volpe si riferisce al sognatore può configurarne un comportamento scaltro, per esempio negli affari, o in amore o al contrario, avvertirlo di essere più disincantato. E’ anche una messaggera divina e nei sogni può portare indicazioni utili sul futuro.

Indimenticabile, la volpe del “Piccolo Principe“ di Antoine de Saint-Exupéry che nel racconto pronuncia una frase di sconvolgente bellezza: “Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”.
Messaggi positivi:
-Nuova consapevolezza
-Astuzia/intelligenza
-Discernimento Risoluzione di conflitti
-Raggiungimento di un obiettivo
-Preveggenza Messaggi dall’Aldilà
-Lavoro onirico
-Fascino
-Curiosità
-Prosperità
Messaggi negativi:
-Inganno
-Sfrontatezza
-Intenti manipolatori
-Mancanza di scrupoli
-Sessualità esacerbata

Mondo Tempo Reale

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment