In arrivo (forse) il mega autobus che passa sopra le auto


Il rendering di uno straddling bus, l'autobus in grado di scavalcare le auto.

Un super autobus da 1.400 posti, così grande che le auto possono passarci sotto, potrebbe aiutare la Cina a risolvere i problemi di traffico delle sue metropoli. Ma non quelli legati all'inquinamento.

Tra le conseguenze negative del boom economico cinese c’è anche il costante aumento di veicoli privati in circolazione nelle grandi città: le stime parlano di 20 milioni di nuovi mezzi ogni anno, equivalenti al 75% dell’intero parco circolante del nostro paese.

Gli ingorghi e le code che si creano nelle città e sulle autostrade della Cina sono davvero impressionanti e fanno sembrare le nostre tangenziali all’ora di punta una sorta di paradiso per automobilisti. Senza contare l’impatto ambientale di una simile massa di motori.

Per ovviare a questa disastrosa situazione le autorità locali stanno mettendo in atto ormai da qualche tempo le solite misure anti-traffico: targhe alterne, zone a traffico limitato, regolamentazione dei parcheggi.

IL BUS-GALLERIA. Ma la soluzione più creativa è quella proposta da Song Youzhou, un ingegnere cinese che ha progettato un gigantesco autobus elettrico in grado di trasportare 1.400 passeggeri alla volta da una parte all’altra della città senza creare problemi di traffico.

Già perchè questo colossale pullmann è così alto e grande che le auto e i normali veicoli possono passarci sotto senza dover rallentare in prossimità di curve e fermate.

Il progetto è stato presentato in questi giorni al 19th International High Tech Expo, con tanto di modellino funzionante in scala.

I NUMERI DEL GIGANTE. Il megabus è lungo 60 metri e alto 4,50 ed è largo come due corsie stradali. Le ruote, posizionate ai lati, scorrono in speciali binari di cemento dando così al mezzo la forma di una galleria semovente.

L’autobus può raggiungere la velocità massima di 70 km/h, sufficienti per coprire anche brevi tratte extraurbane, e può sostituire 40 pullman convenzionali.



In un anno evita il consumo di 800 tonnellate di gasolio e l’emissione nell’atmofera di 2500 tonnellate di CO2. E costa molto meno di una metropolitana perchè non occorre scavare nel sottosuolo.

UN'IDEA DEGLI ANNI '60. L’idea, per quanto geniale, non è comunque nuova: un progetto simile fu proposto già nel 1969 da Craig Hodgetts e Lester Walker, due architetti americani che volevano utilizzarlo per collegare New York con Boston.

La loro visione era però molto più spinta: i due immaginavano una specie di treno volante capace di correre lungo le autostrade a 400 km/h. Il futuristico mezzo rimaneva sollevato da terra grazie a un cuscino d’aria generato da turbine che non emettevano gas caldi.

PROVACI ANCORA SONG. Song aveva proposto il suo progetto già nel 2010: l’idea gli aveva permesso di conquistare le prime pagine della stampa di tutto il mondo ma non se ne era fatto niente.

Questa volta l'ingegnere ha messo ulteriormente a punto il suo pullman e secondo quanto riportato dall’agenzia cinese Xinhua, un’azienda di Beijing, la Transit Explore Bus, sarebbe al lavoro su un prototipo in scala 1:1 del mezzo che potrebbe essere terminato tra luglio e agosto.

MEZZA SOLUZIONE. L’idea, ammesso che venga mai realizzata, è sicuramente interessante ma non potrà che dare un contributo marginale al problema dell’inquinamento atmosferico della Cina. Che sarà risolto solo con un radicale cambiamento di mentalità da parte delle aziende, delle istituzioni e dei singoli cittadini.

focus.it

Mondo Tempo Reale

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment