Gemelle dormono con orsacchiotti e poi li vendono



Due gemelle di Los Angeles vendono online peluche e bambole. Con una particolarità: quel che distingue questi giocattoli è che hanno passato una notte nel letto delle sorelle. E nonostante il prezzo decisamente caro (333$) gli affari sono un successo enorme.

Allie e Lexie Kaplan, ventiduenni, portano avanti il loro progetto (battezzato “The Boy Toys”) assieme a ‘The Most Famous Artist’ Matty Mo, che peraltro non è nuovo a vendite insolite: era diventato infatti famoso qualche tempo fa per essere riuscito a guadagnare 50.000 dollari in un week-end vendendo soldi su Instagram.

Per quanto si tratti di una iniziativa limitata, per molti versi più un concept artistico che un vero e proprio business, i pupazzetti sono andati esauriti in pochissimo tempo, con un bel guadagno per le sorelle che hanno raccontato di avere speso circa 130 dollari in tutto per comprare i peluche, rivenduti poi a 333 dollari ciascuno.

Certamente, le foto sexy delle sorelle assieme ai peluche, che le due hanno postato su Instagram, hanno sicuramente aiutato le vendite. Ogni peluche è poi venduto accompagnato da un certificato di autenticità dove è presente anche un’impronta del bacio delle ragazze.

Chiaramente, le reazioni sono state contrastanti: alcuni hanno apprezzato l’ingegnosità dell’iniziativa, altri hanno criticato pesantemente le sorelle per la “sessualizzazione” di sé stesse e degli oggetti, sostenendo che crea una forma di feticismo e che quel che fanno di fatto è una forma di prostituzione.

Le sorelle Kaplan, dal canto loro, dicono di considerarsi principalmente artiste e ribattono che non c’è niente di male in questo (fin tanto che viene fatto volontariamente), e portano l’esempio di Kim Kardashian, diventata una superstar dopo avere sfruttato un “sex tape” di cui era protagonista.

Notizie.delmondo.info

Mondo Tempo Reale

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment