Scoperto un canale sotto il Tempio delle Iscrizioni di Palenque


Nel sito Maya di Palenque, in Messico, gli archeologi hanno scoperto un canale d’acqua sotterraneo costruito sotto il Tempio delle Iscrizioni, il monumento funebre che ospita l’antico re maya Pacal.
Secondo l’archeologo Arnoldo Gonzalez, la tomba e la piramide sarebbero state costruite di proposito sopra una fonte d’acqua, tra il 683 e il 702 d.C. Il tunnel portava acqua da sotto la camera funeraria fino all’ampia spianata davanti al tempio, dando quindi allo spirito di Pacal un cammino verso il mondo ultraterreno.
Il tempio delle iscrizioni di Palenque (INAH)
Il tempio delle iscrizioni di Palenque (INAH)
Un tunnel d’acqua
Il tunnel, che si collega a un altro, è fatto di pietra e misura circa 60 cm di larghezza e altezza.
Il direttore di archeologia dell’Istituto nazionale di antropologia e storia (INAH), Pedro Sanchez Nava, dice che la teoria di Gonzalez ha senso, alla luce delle scoperte effettuate presso altri siti precolombiani, come a Teotihuacan, dove era stato rinvenuto un altro tunnel d’acqua.
«In entrambi i casi era presente una corrente d’acqua», dice Sanchez Nava. «C’è un significato allegorico per l’acqua… dove il ciclo della vita comincia e finisce».
Lo scavo è cominciato nel 2012, quando i ricercatori si erano interessati alle anomalie sotterranee rilevate col georadar, sotto l’area di fronte ai gradini della piramide. Scavando in un punto hanno scoperto tre strati di pietra accuratamente disposti sopra il tunnel.
Gonzalez dice che lo stesso tipo di copertura a tre strati era stato trovato nel pavimento della tomba di Pacal, dentro la piramide.
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)

(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
Non sembrano esserci condotti o collegamenti tra la tomba e il tunnel, tuttavia il condotto non è stato ancora pienamente esplorato poiché troppo piccolo per entrarci. I ricercatori hanno dunque dovuto mandare un robot con videocamera per vederne l’interno.
Francisco Estrada-Belli, assistente universitario di archeologia all’Università di Boston (non coinvolto nello scavo), ha scritto: «Ritengo che costruire una tomba sopra un canale sia perfettamente in linea con la credenza che l’acqua e gli specchi d’acqua fossero degli ingressi verso il mondo ultraterreno. Diversi casi di templi (e tombe associate) sono noti per essere stati costruiti sopra grotte naturali che potevano contenere l’acqua o non».
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
(INAH)
Astronauti Maya
La tomba di Pacal è famosa poiché c’è chi sostiene che il coperchio del suo sarcofago ritragga il sovrano Maya seduto ai comandi di un’astronave.
Tuttavia Gonzalez spiega che le incisioni parlano di un dio che “guiderà i morti nell’aldilà, immergendoli nell’acqua cosicché possano essere ricevuti là». Pacal, in altre parole, non volò nello spazio, ma andò giù nella sorgente d’acqua sotterranea. «Non c’entra niente con le navi spaziali», dice Gonzalez.
Lo scrittore Erich von Daniken suggerì nel suo libro del 1968 (Chariots of the Gods?, “Gli extraterrestri torneranno”) che la posizione di Pacal sul sarcofago assomigli a quella degli astronauti, e che sembra essere seduto ai comandi di una macchina, dietro la quale escono delle fiamme.
Gli esperti sostengono invece che le presunte fiamme siano in verità delle rappresentazioni dell’ “Albero del mondo” o “Albero della vita”, le cui radici si credeva raggiungessero l’aldilà. L’opera è inoltre da guardare in posizione verticale, non orizzontale.
Il coperchio visto (erroneamente) in posizione orizzontale
Il coperchio visto (erroneamente) in posizione orizzontale
Pakal che cade dall'albero della vita verso il regno dei morti
Pakal che cade dall’albero della vita verso il regno dei morti
L'archeologo Arnoldo González Cruz, direttore del Proyecto Arqueológico Palenque; Diego Prieto, segretario tecnico dell'INAH, e Pedro Francisco Sánchez Nava, coordinatore nazionale di archeologia (Héctor Montaño, INAH)
L’archeologo Arnoldo González Cruz, direttore del Proyecto Arqueológico Palenque; Diego Prieto, segretario tecnico dell’INAH, e Pedro Francisco Sánchez Nava, coordinatore nazionale di archeologia (Héctor Montaño, INAH)
https://ilfattostorico.com/2016/08/04/scoperto-un-canale-sotto-il-tempio-delle-iscrizioni-di-palenque/

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento