Si può andare più veloci della propria ombra?



La velocità dell’ombra dipende dalla posizione del nostro corpo rispetto alla fonte di luce che la genera.

Sì, si può andare più veloci della propria ombra. Occorre infatti un certo tempo affinché la luce percorra la distanza che separa il nostro corpo dalla superficie su cui l’ombra è proiettata. Se i raggi che la generano sono perpendicolari alla direzione in cui ci muoviamo, quindi, l’ombra è in ritardo rispetto a noi, ma il fenomeno sarebbe percettibile solo se ci muovessimo alla velocità della luce.

LAMPIONE. Alle normali velocità, invece, è l’ombra a essere più veloce di noi. Quando si cammina per strada e si è illuminati da un lampione, se la fonte luminosa è davanti, l’ombra si proietta dietro di noi, e via via che ci avviciniamo alla luce “ci raggiunge” (e quindi è più veloce) fino trovarsi esattamente parallela a noi quando siamo di fianco al lampione. Da quel momento in poi, se continuiamo a muoverci, l’ombra ci camminerà davanti e si allungherà via via che ci allontaniamo dalla fonte luminosa. In questa fase, quindi, l’ombra è di nuovo più veloce.

La velocità dell’ombra non è ovunque la stessa: la parte della testa è quella che subisce le variazioni maggiori, mentre l’unica zona che si sposta esattamente alla nostra velocità è quella dei piedi.

http://www.focus.it/scienza/scienze/si-puo-andare-piu-veloci-della-propria-ombra

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento