Terremoto Nuova Zelanda, tsunami si abbatte su Kaikoura. Gravi danni a Wellington e Christchurch: “non sappiamo quanti morti ci sono


Terremoto Nuova Zelanda, in ginocchio uno dei Paesi più belli del mondo. Il Governo: "non sappiamo quante vittime ci sono"

Terremoto Nuova Zelanda – La Nuova Zelanda, uno dei Paesi più belli del mondo, è in ginocchio mentre si sta risvegliando all’alba di Lunedì 14 Novembre dopo una notte da incubo. Ormai in tutto il Paese si è alzato il sole e sta mostrando uno scenario di devastazione a seguito del forte terremoto di magnitudo 8.1 secondo l’INGV (7.8 per l’USGS, 7.5 secondo l’istituto locale) che si è verificato alle 23:02 locali di Domenica 13 Novembre, quando in Italia erano le 12:02 di Domenica mattina. A seguito del forte terremoto, che ha innescato una raffica di forti scosse lungo tutta la cintura del fuoco intorno all’oceano Pacifico, si è generato anche uno tsunami che si è abbattuto sulle coste orientali della Nuova Zelanda con onde alte fino a 3 metri nel distretto di Kaikoura, di un metro a Christchurch e di mezzo metro a Wellington. Molte aree costiere sono ancora evacuate per il timore di altre onde anomale. I residenti delle zone costiere sono infatti scappati in fretta e furia dalle proprie abitazioni dopo il potente terremoto. Le sirene per l’allerta anti-tsunami sono state attivate nelle città sulla costa dell’Isola del Sud e lungo la costa orientale dell’Isola del Nord. Polizia e soccorritori hanno fatto un lavoro ‘porta-a-porta’ per sgomberare tutti. Le autorità hanno annunciato un possibile “tsunami distruttivo”, con onde fino a 5 metri; il ministero ha descritto lo tsunami “come un evento che mette a rischio vite e di portata nazionale“. Le autorità hanno invitato le persone a spostarsi nell’entroterra e a salire ai piani superiori o addirittura sugli alberi. “Ascoltate la radio e seguite le istruzioni dei servizi di emergenza“, ha avvertito il messaggio di allerta. Secondo i media locali, alcune zone sono rimaste senza elettricità e i servizi di emergenza hanno dovuto salvare alcune persone utilizzando elicotteri.

Terremoto Nuova Zelanda: “non sappiamo quanti morti ci sono”
Il terremoto ha anche provocato delle vittime, oltre a centinaia di feriti: lo ha dichiarato il ministro neozelandese per la protezione civile, Gerry Brownlee, precisando che non è ancora possibile quantificare il numero delle persone decedute del sisma, che è stato fortemente risentito in tutto il Paese, dall’estremo Nord all’estremo Sud. Mentre ancora i soccorsi devono raggiungere le zone dell’epicentro, fortunatamente poco abitate e distanti dalle principali città del Paese, il bilancio ufficiale è di due morti, come ha dichiarato il primo ministro, John Key, parlando a Wellington. Key ha aggiunto che un elicottero militare è stato dispiegato nella zona costiera di Kaikoura per monitorare lo tsunami. L’epicentro è stato localizzato vicino al villaggio turistico alpino di Hanmer e alla città di Cheviot nel Nord Canterbury, 53 chilometri a nordest di Amberley e a 93 a nord di Christchurch.

Terremoto Nuova Zelanda: danni in tutto il Paese
Il terremoto ha provocato danni in tutto il Paese. A Wellington si è spezzata persino una rampa di carico dei traghetti (vedi foto nelle gallery), mentre molte strade si sono crepate. Proprio nella zona di Wellington sono segnalati fenomeni di liquefazione del suolo in città, che verosimilmente continueranno per giorni nella logica dei meccanismi naturali che seguono sismi così forti. Molte case hanno crepe, lesioni e danni a causa di vari crolli. Numerose le frane innescate dalla scossa.

Terremoto Nuova Zelanda: i precedenti storici e la faglia più pericolosa del mondo
Si tratta di uno dei terremoti più potenti che ha colpito la Nuova Zelanda e che a molti ha ricordato il dramma di cinque anni fa a Christchurch, quando una scossa di magnitudo 6.3 provocò 185 morti, ma in quel caso l’epicentro si verificò proprio in città. La Nuova Zelanda si trova sulla faglia che divide le placche tettoniche pacifica e oceanica e registra circa 14 mila scosse sismiche ogni anno, di cui tra 100 e 150 hanno potenza sufficiente per essere percepite.

Per approfondire http://www.meteoweb.eu/foto/terremoto-nuova-zelanda-tsunami-si-abbatte-su-kaikoura-gravi-danni-a-wellington-e-christchurch-non-sappiamo-quanti-morti-ci-sono-foto-e-video/id/787172/#EWjATiBr5vPEkEMH.99

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento