Il gioco online, il fisco e i dati relativi al 2016



Il gioco d’azzardo in Italia produce oltre 8 miliardi di euro in entrate per il nostro Stato. Questo il dato relativo al 2015, e la cifra potrebbe ancora aumentare, visto che la previsione parla di un dato in evoluzione. Il dato comunque ci dice di un incasso totale pari a 88,7 miliardi di euro. Interessante notare come secondo i dati in possesso della Camera dei deputati, il 55% delle entrate si riferiscono al gioco online.

L’Italia, che in passato era stata il fanalino di coda, rispetto agli altri Paesi europei, recupera anche per merito del fatto che gli utenti utilizzano smartphone e tablet per il gioco d’azzardo online. Un volume d’affari sempre più importante ribadisce come questo tipo di industria di intrattenimento per adulti sia un viatico sostanziale anche in termini di materia fiscale. E’ proprio lo Stato italiano, infatti a fare cassa, ottenendo ingenti guadagni e ricavi tassando il gioco. Questo è un dato doppiamente positivo. Se da un lato ci sono entrate sostanziose per lo Stato, dall’altro, grazie all’ente autonomo AAMS, che rende il gioco legale e trasparente, esercitando una forma di controllo che tiene a bada il circuito del gioco illegale, fino a qualche anno fa un fenomeno dilagante in Italia e nel resto dell’Europa. I dati relativi al gioco ci dicono che Lombardia, Lazio e Campania, sono le regioni più virtuose. Questo dato però vale fino a un certo punto per quanto riguarda il gioco online digitale. Non è possibile avere una geo-localizzazione precisa e attendibile, visto che il gioco digitale è basato sulle iscrizioni online e registrazioni dei siti, e non su un dato reale ed effettivo. Quindi questo potrebbe cambiare e ribaltare le cose, in certe regioni, ma resta il dato degli utenti attivi e operativi sui siti di gioco, quello è un dato certo e reale.

Dalle lotterie alle slot machine, passando per i gratta e vinci e le scommesse sportive sono i giochi preferiti dagli italiani, che si confermano ancora una volta come un popolo di giocatori. Il fisco, però dopo un periodo di incertezza, è riuscito a rendere virtuoso il gioco, almeno stando ai dati che vanno dal 2011 al 2015. Il gioco online è stato liberalizzato e reso legale solo nel 2012, in Italia, e questo ha già prodotto entrate importanti non solo per lo Stato, anche per le aziende che operano con successo nel nostro Paese. Voglia di Vincere slot machines opera con grande successo da diversi anni. Il numero di utenti che gioca online dopo il mondiale di calcio in Brasile del 2014 è aumentato in maniera esponenziale, merito anche di campagne pubblicitarie molto mirate, efficaci e profilate. Il volume d’affari delle scommesse sportive, online e offline è aumentato negli ultimi 2 anni anche grazie al betting online sempre più richiesto e ricercato. I dati si fermano per ora al 2015 e sono parziali per il 2016, tuttavia si è già notato un incremento del 27% nel giro del primo trimestre 2016. Un dato che andrà ancora a crescere quando sarà completo.

http://notizie.delmondo.info/2017/02/10/il-gioco-online-il-fisco-e-i-dati-relativi-al-2016/

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento