Filippine: boom di economia e violenza


nella foto: Più di un quarto dei filippini vive ancora sotto la soglia della povertà.

Da alcuni anni le Filippine sono in costante espansione.

Nella città di Makati, le gru lavorano incessantemente giorno e notte per completare i molti grattacieli che saranno utilizzati come uffici per grandi aziende internazionali.

Grazie anche alla giovane età della sua popolazione, le Filippine stanno riscontrando una crescita economica superiore a quella di tutti gli altri paesi asiatici.

Nel frattempo il presidente Rodrigo Duterte sta "ripulendo" la città dagli spacciatori di droga utilizzando le death squads, le squadre della morte, mettendo in atto una politica cruenta e sanguinosa. Da quando è entrato in carica, da giugno del 2016, si stima che siano stati uccisi più di 3.600 sospettati.

Nonostante questa sanguinosa politica la maggior parte dei filippini, giovani e vecchi, si sentono più sicuri da quando Duterte è salito al potere. A quanto pare, il presidente gode di un ampio sostegno.

Il turismo sta acquistando una grande importanza, ponendo le Filippine come valida alternativa alla ormai sfruttata Thailandia: Palawan è infatti una nuova meta per israeliani e cinesi, ed è considerata una delle isole più belle al mondo.


Da quando il presidente Duterte sta utilizzando le sue death squads, anche i tossicodipendenti da metanfetamina hanno paura ad acquistarla.


Makati è il centro finanziario delle Filippine, ha la più alta concentrazione di aziende multinazionali e locali del paese. Le banche, le aziende, i grandi magazzini e le ambasciate straniere si trovano tutte qui.


La polizia non gode di buona fama tra la popolazione, ed è accusata di corruzione anche dallo stesso presidente Duterte.


Si pensa che i consumatori filippini di shabu, così viene chiamata la metanfetamina in Asia, siano intorno ai sette milioni.


Sammer era figlio di una spacciatrice di droga. Metà giordano e metà filippino, è entrato nel mercato dello shabu da giovanissimo. La politica di Duterte gli ha tolto la vita a soli 26 anni.


La madre di Sammer è stata incarcerata subito dopo la morte del figlio. È in attesa di processo per spaccio e detenzione di metanfetamina


I quartieri moderni di Manila e altre città filippine assomigliano sempre di più a quelli delle città asiatiche più moderne di Cina o Giappone. Sono metropoli moderne a tutti gli effetti.


L'economia delle Filippine è cresciuta molto, arrivando ad un tasso annuo del 7,6 per cento. Oggi, in termini di espansione economica, il Paese supera persino la Cina.


Molti filippini sono fortemente influenzati dallo stile di vita occidentale; in particolare hanno una grande attenzione per gli abiti e il trucco.


Nonostante la forte influenza occidentale, nella cultura filippina sono ancora riscontrabili usi e costumi tipicamente orientali.


Palawan è nota per essere l'ultima frontiera ecologica delle Filippine. Il turismo è sempre in aumento, l'isola mira a diventare in pochi anni la nuova destinazione per i turisti israeliani.


Venditori di perle a Las Cabanas beach. Giovanissimi e provenienti dal sud delle Filippine, quasi tutti sognano un futuro lontano dal loro paese.


El Nido è ancora una piccola cittadina di pescatori sul mare, ma è destinata a diventare in breve tempo una seconda Phuket se le autorità filippine non cercheranno di intervenire con opportune leggi in merito.

http://www.nationalgeographic.it/wallpaper/2017/05/05/foto/manila_boom_di_economia_e_violenza-3517217/14/#media

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento