Tornelli per impedire ai pedoni di attraversare col rosso



Le autorità della città di Wuhan hanno deciso di intervenire in modo radicale per mettere fine al vizio di molti pedoni di ignorare i segnali stradali e costringerli ad attraversare sulle strisce solo con il semaforo verde: hanno infatti installato dei tornelli ai principali incroci, che consentono ai pedoni di passare solo quando ne hanno il diritto.

L’abitudine di attraversare con il semaforo rosso, o lontano dalle strisce pedonali è diffusa in molte città cinesi (dove spesso si vedono persone attraversare in luoghi e momenti non consentiti, spesso in gruppi numerosi), tanto che in molti paesi dell’Asia attraversare ignorando i segnali stradali viene chiamato colloquialmente “attraversamento cinese”.

Per quanto attraversare la strada fuori dalle strisce può sembrare una piccola cosa, le conseguenze sono gravi: non solo c’è il rischio di incidenti, ma è spesso all’origine di rallentamenti ed ingorghi nelle affollate città cinesi.

Per questo motivo, le autorità hanno tentato i metodi più disparati per cercare di mettere fine a questa cattiva abitudine, specie dopo avere dovuto prendere atto che le multe non funzionavano: tra le soluzioni tentate, anche quella di fare indossare cappelli verdi a chi veniva trovato ad attraversare fuori dalle strisce, per svergognarlo, oppure posizionare manichini che riproducevano incidenti per tentare di sensibilizzare i pedoni sui rischi. Tutto senza successo, purtroppo: staremo a vedere se la soluzione radicale dei tornelli sarà finalmente efficace. Qualcuno non è così ottimista: “Finirà che qualcuno ruberà i tornelli e li rivenderà come ferro vecchio”, ha scherzato un passante.

https://notizie.delmondo.info/2017/05/05/tornelli-impedire-ai-pedoni-attraversare-col-rosso/

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento