Una spada risalente all'epoca pre-vichinga è stata trovata da una bimba di 8 anni in Svezia



Si chiama Saga Vanecek, è una bambina di soli 8 anni che qualche giorno fa, complice la siccità estiva che ha abbassato il livello del lago svedese Vidöstern, ha trovato una spada da 85 centimetri che sembra appartenere all'era pre-vichinga.

Il lago svedese dov'è stata trovata la spada e dove vengono condotte ricerche col metal detector alla ricerca di altri manufatti. | JÖNKÖPINGS LÄNS MUSEUM

Illustrazione tratta da "La morte di Re Artù" (1470 ca.)
di Thomas Malory. Sir Bedivere,
Cavaliere della Tavola Rotonda,
restituisce la spada Excalibur al lago.
EPICO RITROVAMENTO. Saga ha trovato l'antica arma mentre era al lago col padre, in un punto dove l'acqua era alta meno di mezzo metro. Ha raccontato di aver toccato qualcosa con la mano, pensando inizialmente che fosse un bastone, ma che, una volta sollevato, ha mostrato una maniglia che sembrava proprio quella di una spada.
Dopo il ritrovamento, la famiglia della bambina ha contattato il locale museo Jönköpings Läns che ha analizzato l'antico manufatto. Dalle prime analisi è emerso che la spada, completa di fodero di legno e cuoio, è in buono stato di conservazione, considrando la sua età. Ma la età è ancora incerta: secondo le prime stime potrebbe essere stata fabbricat tra 1.000 e 1.500 anni fa.

NON SOLO NELLA ROCCIA. È quindi possibile che la spada sia finita nel lago prima dell'inizio dell'era vichinga (nel 793). Inoltre merita una menzione una curiosa coincidenza: proprio 1.500 anni fa, secondo una versione del ciclo arturiano, Re Artù ricevette in dono la mitica spada Excalibur da Nimue, la Dama del Lago.

https://www.focus.it/cultura/storia/bimba-estrae-dal-lago-una-spada-di-piu-di-1000-anni-fa

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento