Scoperto in Messico un passaggio per l'Aldilà sotto la Piramide della Luna



Il tunnel era già sta individuato lo scorso anno. Ma solo ora si sa dove porta. Gli esperti dell'Instituto Nacional de Antropología e Historia del Messico hanno scoperto una camera segreta nel cuore della Piramide della Luna, nel complesso rituale di Teotihuacan.

La Piramide della Luna, conosciuta anche come Meztli Itzacual, è la seconda struttura più grande di Teotihuacan, città precolombiana situata a circa 40 chilometri dall'attuale Città del Messico. E' stata oggetto di varie esplorazioni a partire dal diciassettesimo secolo. Ma per 1700 anni è riuscita a custodire questo segreto: una stanza sotterranea circolare, con un diametro di 15 metri, raggiungibile con un tunnel celato dietro ad un muro, a otto metri di profondità.



La scoperta è stata fatta grazie a un recente «sondaggio» condotto da un gruppo di ricercatori dell'Inah in collaborazione con l'Istituto di Geofisica dell'Unam, secondo cui la stanza sarebbe uno «spazio per rituali». Per individuarla, i ricercatori hanno scandagliato la piramide con una tomografia elettrica multielettrodo, in grado di restituire una immagine tridimensionale.

La struttura, alta 43 metri, è stato un importantissimo centro religioso per le civiltà che hanno preceduto gli aztechi. Sopra la Piramide della Luna si tenevano cerimonie dedicate alla divinità della pioggia, della terra, della fertilità e della creazione stessa. E la stanza segreta potrebbe rappresentare un passaggio simbolico verso l'Aldilà: un luogo altamente simbolico dove venivano celebrati riti funebri e sacrifici per gli Dei.

https://www.lastampa.it/2018/11/08/societa/scoperto-in-messico-un-passaggio-per-laldil-sotto-la-piramide-della-luna-HUJz9JB4wDek2LJKx3QoaK/pagina.html

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento