Forse rilevata una camera segreta nella tomba di Tutankhamon


(Photograph by Kenneth Garrett, National Geographic Creative)
Il Ministero delle Antichità Egiziano ha annunciato che un team di scienziati ha trovato le prime prove di ciò che sembra una camera segreta nella tomba del faraone Tutankhamon.
Un’indagine della tomba è stata condotta usando la termografia all’infrarosso, che misura le distribuzioni di temperatura su una superficie. Secondo il ministro delle antichità Mamdouh el-Damaty, «l’analisi preliminare indica la presenza di un’area dalla diversa temperatura rispetto ad altre parti del muro settentrionale». Una possibile spiegazione è che la variazione nella temperatura sia, in effetti, uno spazio aperto dietro il muro.
La scoperta potrebbe combaciare con la teoria dell’archeologo Nicholas Reeves che, a inizio anno, aveva pubblicato uno studio dove sosteneva l’esistenza di due camere segrete.
(Jim Zuckerman, Corbis, Ministry of state for Antiquities and Heritage)
(Jim Zuckerman, Corbis, Ministry of state for Antiquities and Heritage)
L'immagine radar dei graffi (Factum Arte, Ministry of state for Antiquities and Heritage)
L’immagine radar dei graffi (Factum Arte, Ministry of state for Antiquities and Heritage)
Secondo Reeves, gli ingressi nascosti e altri indizi indicano che la tomba fosse stata costruita in origine per la regina Nefertiti.
Nefertiti era la sposa principale di Akhenaton (la Grande Sposa Reale), ma secondo uno studio del 2010 Tutankhamon era probabilmente figlio di Akhenaton e dell’altra sposa, Kiya (La Favorita), o di un’altra concubina (vedi qui tutte le scoperte di quello studio).
Il busto di Nefertiti (public domain)
Il busto di Nefertiti (public domain)
Costruito per una regina?
Se Reeves avesse ragione, sarebbe il culmine di una ricerca personale. Aveva già cercato la tomba della regina quando era stato direttore dell’Amarna Royal Tombs Project, dal 1998 al 2002. «La mia sensazione è che Nefertiti possa benissimo essere sepolta da qualche parte nella Valle dei Re», disse alla PBS. «Sarebbe magnifico trovate la tomba di Nefertiti, perché non solo si tratta di una persona di grande importanza storica, ma è un periodo con un’arte superba». Oggi, Reeves crede che la tomba di Nefertiti si “nasconda in bella vista”.
La scoperta di Reeves è avvenuta quando Factum Arte, un gruppo spagnolo specializzato nella riproduzione delle opere artistiche, aveva condotto scansioni dettagliate della tomba di Tuthankamon. Le immagini ad alta risoluzione erano state usate per crearne una riproduzione nelle vicinanze per accogliere le folle di turisti che visitano la Valle dei Re.
Ma lo scorso febbraio, dopo aver aver esaminato le scansioni, Reeves aveva visto delle crepe che secondo lui rivelavano la presenza di due porte sigillate nei muri nord e ovest della tomba. La più piccola delle due, dice, probabilmente contiene un magazzino. Ma la più grande è adatta a una regina. Nel suo studio, Reeves suggerisce che Nefertiti venne sepolta per prima, e che l’ingresso alla sua camera venne più tardi sigillato e dipinto. Secondo lui, delle parti di una scena dipinta nella camera di Tutankhamon mostrano delle figure le cui facce hanno caratteristiche fisiche tradizionalmente associate alle rappresentazioni di Nefertiti, tra cui «delle particolari sopracciglia e naso, e dei lineamenti della parte inferiore del viso con un mento dolcemente rotondo». Reeves cita la grandezza e la forma della tomba come prova ulteriore. Con solo quattro stanze, è più piccola delle tombe degli altri faraoni, suggerendo che faccia parte di una struttura più grande (leggi l’opinione di Hawass).
Le scansioni a infrarosso che indicano la presenza di una camera, tuttavia, non sono definitive. «Verrà condotta una serie di esperimenti per determinare più esattamente l’area che segna la differenza di temperatura», dice el-Damaty, che aggiunge che ci vorrà una settimana o più usando l’apparecchiatura per termografia al fine di confermare i risultati. Un documentario sull’indagine in corso uscirà l’anno prossimo per National Geographic.
(Daily Mail)
(Daily Mail)
(Ancient Origins)
(Ancient Origins)

http://ilfattostorico.com/

Mondo Tempo Reale

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment