Smartphone "esplosivi": che cosa succede?


Samsung si è vista costretta a bloccare le vendite e le sostituzioni del Galaxy Note 7 dopo nuovi guai con le batterie. Ma perché il modello è potenzialmente "incendiario" e che cosa succede?

Il gigante tecnologico sudcoreano Samsung ha chiesto ai consumatori di tenere spenti i Galaxy Note 7 e ha sospeso la vendita e la sostituzione del cellulare, dopo una serie di nuovi incidenti con le batterie.

RICADUTA. A settembre la casa aveva richiamato 2,5 milioni di smartphone di questo modello in seguito ad alcuni episodi di riportate esplosioni, chiarendo in seguito che i nuovi dispositivi dati in sostituzione erano sicuri. Ma alcune nuove vicende hanno reso necessaria una decisione più drastica, in attesa che si chiariscano le cause del malfunzionamento.

Un uomo nel Kentucky si è svegliato in una stanza piena di fumo, proveniente dal cellulare appena sostituito. Un volo negli Stati Uniti è stato fatto evacuare per lo stesso motivo, mentre in un paio di episodi, nel Minnesota e alle Hawaii, i dispositivi sono esplosi nelle mani di due utenti.

CHE COSA PROVOCA LE ESPLOSIONI? È proprio il punto che le indagini della compagnia dovranno chiarire. In alcuni casi, soprattutto prima della sostituzione di settembre, gli episodi sono imputabili al surriscaldamento dell'apparecchio, un rischio che è ben specificato nelle avvertenze dei milioni di cellulari con batterie al litio venduti in tutto il mondo.

Ma in altre circostanze le temperature esterne o dovute al lungo utilizzo non c'entrano. All'origine potrebbero esserci cortocircuiti causati dal contatto tra elettrodi positivi e negativi in una partita difettosa di batterie (la Samsung ha diversi fornitori dislocati in varie parti del mondo).

SENZA FRENI. Sempre un difetto di produzione potrebbe rendere alcune batterie inclini a ricaricarsi troppo, senza che smettano di farlo una volta cariche. Questo potrebbe causare la formazione di bolle di ossigeno, altamente reattivo con il litio delle batterie. Le batterie difettose potrebbero anche scaricarsi eccessivamente, senza spegnersi come quelle normali, e anche questo comportamento potrebbe causare gli incidenti riportati.

La volontà di ricorrere a batterie sempre più compatte e leggere, efficienti e capaci di ricaricarsi in fretta, potrebbe avere avuto un ruolo nella vicenda, il cui vero motore potrebbe essere una falla nei sistemi di controllo qualità delle componenti.

http://www.focus.it/tecnologia/tecno-prodotti/smartphone-esplosivi-che-cosa-succede

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento