Libia, scimmia strappa il velo a una ragazza, scoppia una guerra fra tribù: 21 morti



La "lite" si è trasformata in uno scontro con carri armati, lanciarazzi, mortai e armi pesanti

Ventuno persone sono morte e 60 sono rimaste ferite per colpa di una scimmia a Sabha, una località della Libia. L'animale ha strappato il velo a una studentessa innescando una spirale di violenza tra due tribù rivali del sud del Paese. I primi a intervenire sono stati i familiari della ragazza, che hanno ucciso la scimmia e tre fra i rivali. Tra i due gruppi si è poi scatenata la guerra, con carri armati, razzi, colpi di mortaio.

La strage è iniziata la scorsa settimana, quando la scimmietta, che apparteneva a un commerciante della tribù Gaddadfa (quella dell'ex rais Muammar Gheddafi), ha aggredito un gruppo di di ragazze che passava davanti al negozio. L'animale ha strappato il velo a una giovane, graffiandola e mordendola al viso. Immediata la reazione dei familiari della ragazzina, della tribù Awlad Suleiman, che hanno imbracciato le armi e ucciso tre membri dell'opposta comunità insieme al piccolo animale.

Nei giorni seguenti, la situazione è ulteriormente degenerata: le due tribù si sono affrontate con armi da guerra provocando una carneficina. Ora, secondo quanto riferito dal deputato Ibrahim Mesbah el Hadi al portale Alwasat, "la situazione è molto brutta: mancano gli equipaggiamenti necessari all'ospedale e le scuole sono chiuse". Il Consiglio presidenziale ha già inviato una squadra per curare i feriti ed è in procinto di mandare una forza militare per mantenere la sicurezza e aiutare i capi tribù a riconciliarsi.

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/libia-scimmia-strappa-il-velo-a-una-ragazza-scoppia-una-guerra-fra-tribu-21-morti_3042659-201602a.shtml

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento