Le meraviglie del granchio pon-pon



I granchi Lybia portano sulle chele anemoni di mare per difesa, e possono anche spingerli a riprodursi

Nelle acque basse dell’Indo-Pacifico vivono dei minuscoli cheerleader: granchi grandi come una monetina che tengono un anemone marino in ciascuna delle chele, tanto da essere soprannominati granchi pon-pon o granchi pugili. Colorati e pungenti, e attaccati alle chele con delicati uncini, gli anemoni aiutano i granchi a difendersi dai predatori, ottenendo in cambio frammenti di cibo dagli avanzi dei loro pasti.

A differenza della maggior parte dei granchi, dotati di chele robuste che usano per afferrare cose, mangiare e difendersi, quelli del genere Lybia hanno piccole pinzette, con forma e dimensioni perfette per tenere gli anemoni.

Ora un nuovo studio rivela che quando un granchio pon pon resta senza anemoni, ne ruba uno a un altro granchio. A quel punto vincitore e vinto dividono l’unico anemone che possiedono in due parti, creando cloni identici, uno per ciascuna chela.


Come funziona la relazione simbiotica tra granchi pon-pon e anemoni

Granchi che clonano
Per diversi anni un team di scienziati ha osservato o raccolto oltre un centinaio di granchi Lybia leptochelis - ognuno con la sua coppia di anemoni - nel Mar Rosso, al largo di Israele. Allo IUI Marine Laboratory di Eilat, i ricercatori hanno levato a un granchio uno degli anemoni, lasciandolo con un pon pon spaiato. “Non abbandonano gli anemoni volontariamente”, dice l’autore dello studio Yisrael Schnytzer della Bar Ilan University. "Li abbiamo messi su un vetrino sotto un microscopio e abbiamo usato un paio di minuscole pinzette per rimuovere gli anemoni, lentamente e con delicatezza”. Rimasto a corto di un anemone, il granchio divideva il superstite in due frammenti uguali. Come riporta lo studio, pubblicato   su PeerJ, nel giro di pochi giorni ciascun frammento si rigenerava in due nuovi cloni dell’anemone originale.

È il primo caso noto di un animale in grado di stimolarne un altro a riprodursi asessualmente.

In un secondo esperimento, Schnytzer e colleghi hanno osservato come si comportavano i granchi se privati di entrambi gli anemoni: hanno messo un granchio senza anemoni in un acquario, in compagnia di un altro che li aveva tutti e due. I granchi iniziavano a combattere, ma quasi sempre la lotta finiva con quello senza anemoni che ne rubava almeno uno all’avversario.

Alla fine, i ricercatori hanno analizzato il DNA delle coppie di anemoni prelevate da granchi catturati in natura. Ogni granchio portava con sé due cloni identici, il che suggerisce che i comportamenti di furto e divisione dell’anemone osservati in laboratorio si verifichino anche in natura.


Ecco i granchi che dividono in due i loro "pon-pon". Riprese per gentile concessione di Yisrael Schnytzer

Amici per le chele
Secondo Schnytzer e colleghi, ci sono ancora molte questioni irrisolte su questa bizzarra ma a quanto pare indistruttibile relazione. Per cominciare, non è ancora chiaro come, dove e quando i granchi si procurino i loro anemoni. Quelli raccolti nel mar Rosso, ad esempio, portavano con sé una specie particolare di anemone del genere Alicia. Incredibilmente, nonostante anni di ricerca, gli scienziati non sono riusciti a trovare nessuno di questi anemoni che vivesse in libertà e non fosse tra le chele di un granchio. “In natura abbiamo osservato il furto e la divisione in due degli anemoni, ma presumibilmente questi non sono gli unici modi in cui i granchi li acquisiscono", dice Schnytzer.

Lo studio solleva domande anche su come la relazione si sia evoluta, aggiunge Dani?le Guinot, esperta di granchi del Museo di Storia Naturale di Parigi: a quanto pare, la presenza degli anemoni è assolutamente necessaria per i granchi. “Gli esperimenti sono stati progettati molto bene e condotti con cura”, aggiunge. “Si tratta di un altro esempio di quella straordinaria avventura che è la vita”.

http://www.nationalgeographic.it/natura/animali/2017/02/01/news/granchio_pon-pon-3406638/

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento