Le pitture delle grotte di Lascaux e di Altamira

Grotte di Altamira
I dipinti rupestri presenti nelle grotte di Lascaux (Francia sud-occidentale) e nelle grotte di Altamira (Spagna settentrionale) sono considerati vere e proprie opere d’arte risalenti alla preistoria. La raffinatezza delle tecniche utilizzate e l’eleganza stilistica delle rappresentazioni lasciano di stucco chiunque le osservi.

La piccola Maria de Sautuola, nove anni, si inoltrò nella caverna di Altamira, nella Spagna settentrionale, mentre suo padre Marcelino, un archeologo dilettante, scavava presso l’entrata. D’un tratto, cominciò a gridare: “Papà, i tori! Vieni presto!“. Marcelino lasciò cadere il piccone, corse a raggiungerla e vide che la parte superiore della caverna, per circa 20 metri, era ricoperta da pitture preistoriche in tinte brune, rosse, gialle e nere raffiguranti bisonti. Una splendida opera d’arte di molte migliaia di anni prima.

Diciassette scene raffiguravano bisonti con grande realismo: mentre raspavano il terreno o stavano accovacciati, mentre muggivano o morivano abbattuti da lance. Intorno agli animali, c’erano immagini di cinghiali selvatici, un cavallo, una cerva e un lupo. Quando Sautuola estese le esplorazioni nella rete delle caverne, trovò molti altri dipinti di animali, alcuni dei quali estinti o spariti dall’Europa occidentale vari secoli prima.

Era l’anno 1879. Dapprima, le scoperte di Sautuola furono ritenute un falso, un tentativo di screditare la teoria evoluzionistica di Darwin. Gli archeologi non riuscivano a credere che opere così delicate potessero essere state eseguite da un popolo primitivo e selvaggio, appena superiore alle scimmie.

Ma i dipinti di Altamira risultarono presto autentici, una delle più grandi scoperte di arte preistorica, databili fra il 15.000 e il 10.000 a.C. Nel 1902, circa 14 anni dopo la morte di Sautuola, un archeologo, l’abate Henri Breuil, visitò le caverne e disseppellì ossa di animali recanti incisioni quasi identiche a quelle del soffitto. L’autenticità delle figure risultò così confermata, e le caverne vennero salutate come “la cappella Sistina dell’arte preistorica“.

Uno degli elementi di maggior riguardo delle raffigurazioni era costituito dal loro stato di conservazione: più di 100 grotte decorate con incisioni e dipinti dell’età della pietra erano già state trovate nel sud dell’Europa, per la maggior parte in Spagna e nel sud-ovest della Francia, ma molte erano deteriorate dall’azione del tempo e del clima.

Dipinti dello stesso tipo di Altamira sono stati scoperti nelle grotte di Lascaux, in Francia, riportando un numero maggiore di danni nei primi 15 anni in cui sono stati esposti al pubblico rispetto a tutti i millenni precedenti, per colpa della traspirazione, del calore animale e dei microrganismi introdotti dai visitatori.

Anche nel caso della galleria d’arte preistorica di Lascaux, il merito della scoperta è stato di alcuni ragazzi. Nel 1940, Marcel Ravidat, 19 anni, condusse tre amici a una buca, presso un albero sradicato, che aveva scorto pochi giorni prima, mentre passeggiava col cane. I ragazzi allargarono l’apertura, e Marcel si fece calare sul fondo di una caverna, circa sei metri più sotto. Alla luce di alcuni fiammiferi, intravide alcune bellissime pitture parietali. Il giorno dopo, i ragazzi ritornarono muniti di lanterne e scoprirono una parata di cavalli, tori, bisonti, cervi e altri animali.

La scoperta fu riferita all’abate Breuil, ed oggi le pitture presenti sulle pareti delle grotte di Lascaux si collocano accanto a quelle di Altamira e costituiscono gli esemplari d’arte primitiva più significativi che siano mai stati rinvenuti, insieme alle celebri incisioni rupestri della Valcamonica in Italia.

Come quelli di Altamira, è chiaro che i dipinti delle grotte di Lascaux non sono opera di primitivi selvaggi, ma di abilissimi artisti: una bella differenza con l’immagine popolare degli uomini dell’Età della Pietra. Eseguiti a distanza di 15.000 e più anni, alcuni dipinti sembrano risalire a 28.000 anni a.C. Questi capolavori includono tutta una gamma di stili, che vanno da semplici incisioni a dipinti vivacemente colorati, e spesso caratterizzati da uno straordinario realismo.

http://www.viaggionelmistero.it/confini-conoscenza/luoghi-mistero/pitture-grotte-di-lascaux-e-altamira

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento