Minaccia Aliena e Scie Chimiche: l'Analisi Documentata di William Cooper e altre prove contro i Gesuiti


Sono onesti i ricercatori che, con delle mere supposizioni scarsamente documentate [le loro prove sono il channeling, le ipnosi, ecc.], vogliono convincerci che noi terrestri siamo sotto la minaccia di esseri macrocefali extraterrestri che stanno spargendo le scie chimiche e altri inquinanti per spopolare il pianeta al fine di raggiungere i loro fini sinistri e occulti? A questo riguardo trovo molto illuminante l'analisi documentata dello studioso William Cooper; egli afferma che tutto ciò fu pianificato almeno dal 1917, attraverso la messa in scena di una finta minaccia aliena; la finta minaccia alinea si estrinsecherebbe con la falsa interpretazione che l'inquinamento intenzionale della biosfera, e il fenomeno delle scie chimiche in particolare [fatti documentabili], sono di origine extraterrestre [mere supposizioni]; queste "minacce" sarebbero in grado di unire tutti i popoli della terra per combattere gli alieni cattivi che spargono i veleni nocivi. Et Voilà, ecco il Nuovo Ordine Mondiale alle porte. Problema = alieni cattivi che spargono scie chimiche e veleni; Reazione = preoccupazione, "risveglio spirituale", "alieni buoni" in nostro soccorso , "dobbiamo unirci", "stato di emergenza"; Soluzione = Nuovo Ordine Mondiale. Immaginate se, in un futuro prossimo, Obama, insieme al Vaticano, arrivassero finalmente ad ammettere che il fenomeno delle scie chimiche sia reale [di fatto lo è], ma affermassero nel contempo che questo sia dovuto ad una minaccia aliena; a questo punto potrebbe nascere qualcosa di molto più potente delle Nazioni Unite per combattere gli alieni cattivi spargitori di scie chimiche; si dispiegherà sicuramente uno stato di emergenza con la riduzione al minimo delle libertà civili; tutti i popoli si uniranno solidali contro la minaccia alla loro sopravvivenza proveniente da un altro mondo; nello stesso tempo si svilupperà il fenomeno del "risveglio spirituale" catalizzato anche dall'intervento di alieni "buoni" in nostro soccorso. Alla fine si riusciranno a sconfiggere gli "alieni cattivi", non prima però che essi siano riusciti a spopolare il pianeta di un bel po di terrestri; In seguito la guerra dei due mondi finalmente finirà e Obama e il Vaticano, insieme al Comando Ashtar, ci traghetteranno verso il Mondo Unito, cioè l'obiettivo al quale vogliono arrivare. Solo uno scenario da film? :

Ricordiamo che Cooper morì in circostanze molto sospette nel 2001 in una sparatoria con la polizia.

Una nota particolarmente significativa è quella che, andando a vedere le personali credenze dei ricercatori che denunciano le scie chimiche, scopriamo che in molti di loro la denuncia delle stesse va sempre di pari passo ad una mistica new age, e la visione delle chemtrails nel cielo assume quasi sempre un significato spirituale di "risveglio" da uno stato di coscienza assopito. Lo stesso si potrebbe dire con molte apparizioni delle immagini della Madonna, che "risveglia" la fede di molte anime perdute. A questo punto coloro che hanno "visto" diventano quasi dei "prescelti" che hanno una "missione", e cioè quella di "risvegliare" gli altri, facendogli osservare le "mistiche" chemtrails e dicendogli che tutto ciò è opera di "alieni cattivi".


La visone della Madonna e delle Chemtrail: entrambe portano al "risveglio"

Adesso, come dobbiamo interpretare gli "studi" di certi Gesuiti "che porterebbero alla conclusione di una possibile prospettiva di vita nello spazio di altre forme di vita intelligenti"?; ricordate che i Gesuiti, secondo gli studiosi più documentati, sono una delle organizzazioni che dirigono il cammino che ci condurrà al NWO; ecco l'articolo:

In una lunga intervista di Roberto Allegri sul sito segnidalcielo.it a Guy Consolmagno, un teologo e astrofisico di fama mondiale, ricercatore scientifico alla "Specola Vaticana". racconta le sue ricerche che porterebbero alla conclusione di una possibile prospettiva di vita nello spazio di altre forme di vita intelligenti. Consolmagno la considera una eventualità fantastica.

In tutto il mondo fervono ricerche scientifiche sull'argomento. I maggiori studiosi della materia, pur ammettendo che ancora non si hanno prove significative, affermano che sono sempre più numerosi gli indizi favorevoli a una simile ipotesi. E il teologo e astrofisico della Specola afferma: «L'idea che nello spazio ci siano altre forme di vita intelligente non è assolutamente in contrasto con pensiero tradizionale cristiano».
Ora il gesuita astronomo va oltre e prepara un messaggio di benvenuto ad eventuali forme di vita extraterrestri nell'universo. Consolmagno è convinto che se incontrasse un alieno, sarebbe felice di battezzarlo.

Parlando alla vigilia del British Science Festival, padre Consolmagno ha detto al Daily Telegraph di sentirsi «a suo agio» con l’idea di forme di vita evoluta nello spazio interplanetario ma che, a proposito del battesimo degli Ufo,
glielo offrirebbe «solo se me lo chiedono».

L’astronomo gesuita, uno dei 12 che lavorano per l’Osservatorio della Santa Sede, ha osservato che le caratteristiche che contraddistinguono un’anima (intelligenza, libero arbitrio, libertà di amare e libertà di decidere) non sono necessariamente esclusive degli esseri umani. «Ogni entità, non importa quanti tentacoli abbia, può avere un’anima».Ecco poi un altro Gesuita "insider" del Vaticano, anche lui impegnato nel divulgare la storiella degli alieni ad un ufologo, Cristoforo Barbato; ecco alcuni passaggi:


"L’evento in questione fu l’incontro di una delegazione aliena avvenuto in California nella base di Muroc Airfield (divenuta poi la sede della base aerea di Edwards) con il presidente Dwight Eisenhower e a cui presenziò l’allora Vescovo di Los Angeles James Francis McIntyre.
....
Al termine dell’incontro ogni membro della delegazione terrestre giurò solennemente di non rivelare a nessuno quanto visto e sentito degli alieni. Non mi chieda che fine ha fatto il film perché credo che conosca già la risposta.
...
Tra l’altro, quanto di quell’incontro con gli alieni fosse stato predetto in qualche messaggio di carattere divino non c’è dato sapere. Due giorni dopo il Pontefice Pio XII ricevette il Vescovo McIntyre. Dopo aver meditato molto sulle implicazioni che avrebbe potuto avere un rapporto esclusivamente militare con gli alieni, il Papa decise di istituire un servizio d’informazioni segreto con una denominazione sulla falsa riga del servizio d’informazioni militare fascista, il SIV appunto, che avrebbe dovuto raccogliere tutte le informazioni possibili sulle attività delle entità aliene e sulle informazioni che su di esse avrebbero raccolto gli americani.
B] Allora, quello che asserì Padre Pio da Pietralcina sull’esistenza d’esseri viventi in altri mondi che non avevano peccato e che per tale motivo hanno raggiunto un grado evolutivo elevatissimo, è vero?
[G] Certamente, ma questi esseri a cui adesso si riferisce vivono su un piano dimensionale, se così si può dire, diverso pur non essendo angeli nel vero senso della parola, mentre gli alieni nordici di cui ho parlato sono esseri in carne e ossa, che seppure molto evoluti da un punto di vista tecnologico e spirituale hanno la loro corporeità. Queste creature asserirono di aver scoperto nella Chiesa Cattolica, o più precisamente nel messaggio Cristico, la presenza autentica di Dio e si dichiararono disponibili alla collaborazione per il bene dell’umanità. Fu proprio questa affermazione da parte di questi esseri che convinse Pio XII a collaborare con loro, considerandoli addirittura autentici convertiti alla fede cristiana. Probabilmente il Pontefice pensò che la Chiesa Universale doveva cominciare ad estendere il suo messaggio anche ad esseri provenienti da altri mondi. Comunque sia, questi alieni negli anni a seguire furono d’aiuto determinante per la Chiesa di Roma nel portare avanti specifici compiti nel mondo. In particolare intervennero in determinate situazioni di carattere politico e sociale di portata mondiale (su questo punto invito a rileggere quanto scritto a suo tempo dal console Alberto Perego in alcuni dei suoi libri, NdA). In seguito anche Papa Giovanni XXIII beneficiò dell’appoggio di questi esseri che avevano sposato la causa Cristiana ma preferì rendere sempre comunque il merito a più vaghi “interventi angelici”. Papa Giovanni aveva ereditato, se così si può dire, un accordo di collaborazione tra la Santa Sede e gli alieni positivi di razza nordica stipulato con il predecessore. La cosa andò avanti per tutta la durata del pontificato di Roncalli il quale però aveva più volte espresso ai vertici del SIV il suo disappunto per l’estrema fiducia che si stava riponendo in quelle creature, tanto che oggi si è portati a pensare che uno dei motivi che diede il via al Concilio Ecumenico Vaticano II sia stata proprio la necessità di fare un primo e concreto passo verso il rinnovamento della Chiesa, anche in vista di un possibile ed imminente “contatto”.
[B] In riferimento a questi interventi o ‘mediazioni celesti’, possiamo includere anche il presunto incontro avvenuto nel 1963 tra il contattista americano George Adamski e il Papa?
[G] Ci stavo proprio arrivando. Adamski incontrò realmente il Papa. Si recò a San Pietro una volta soltanto per incontrare l’allora Pontefice il quale aveva già deciso che la Chiesa non doveva più intrattenere rapporti diretti e collaborazioni con gli alieni, seppur positivi....

Il senso, in estrema sintesi, è che la presunta attività positiva di questi alieni, che avevano aderito al messaggio cristico, non doveva essere ostacolata, ma “benedetta”, doveva essere però un’attività disgiunta e parallela a quella della Chiesa. Gli alieni di conseguenza erano da considerarsi alla stregua dello straniero che guarì nel nome di Cristo, e questi non gli impedì di farlo. In tal senso andrebbe inserito il discorso che il neo Pontefice, insediatosi al defunto Pio XII, fece il 5 Aprile 1961 quando rivolgendosi alla folla riunitasi in Piazza San Pietro per l’udienza generale disse: “alcune voci che prima ci erano ignote. Ma si tratta sempre di voci che dal cielo scendono sulla Terra, voci che hanno il riflesso dell’onnipotenza del Padre Celeste”.
[B] Un attimo solo, mi è sembrato di aver capito dalle sue parole che esisterebbe un programma di divulgazione. È, forse, per tale ragione che ha deciso d’incontrami e rivelarmi tali informazioni?
[G] Siamo -schegge impazzite- secondo il sistema, ma consapevoli che certi eventi che stanno per verificarsi coinvolgeranno tutti gli esseri viventi del pianeta, nessuno escluso. L’umanità intera in questa attuale fase storica sta vivendo un periodo molto particolare e strettamente collegato ad alcuni eventi ‘chiave’ contenuti nel libro dell’Apocalisse. Il genere umano deve affidarsi completamente al messaggio di salvezza e di redenzione di Cristo, quello che San Paolo ha definito il Kerigma, quello che Giovanni Paolo II cerca di portare in tutte le nazioni del mondo. Crede che il Papa non sappia quanto siano vicini certi avvenimenti?E' importante che il gesuita ci parli del libro dell'Apocalisse, infatti circa un anno e mezzo fa noi scrivemmo dell'inganno degli alieni associato alla messa in pratica artificiale del libro dell'Apocalisse:
"è possibile che gli Illuminati/Gesuiti, i Satanisti con sede in Vaticano, abbiano preso spunto dalla dottrina biblica nell'elaborazione della loro strategia di dominio mondiale. E sicuramente sono in prima linea, con il Gesuita Pierre Teilhard de Chardin, nell'elaborazione della teologia Luciferina New Age; alla teologia New Age Gesuita è associato anche l'inganno della "Coscienza Uno", cavallo di battaglia del "combattente" contro il NWO, occultatore dei Gesuiti, David Icke. Questa teologia molto probabilmente aprirà la strada all'avvento dell'Anticristo, o "Cristo Universale", anche conosciuto comeMaitreya. Se quello che leggete vi sembra un racconto un po strano per il vostro normale senso comune e se pensate che sopra le vostre teste non stia accadendo nulla di eclatante, date un'occhiata a questa raccolta di video che mostrano la recente apparizione di Ufo in tutti i cieli del mondo: Video: Most remarkable UFO sightings around the World in January 2011. Cooper, ricordiamolo, disse che "il piano richiede che essi appaiano simultaneamente in numerosi luoghi della Terra"; se guardate quei video sembra che il piano sia già cominciato. Questo articolo è stato scritto nel 1997; è sorprendente che i suoi contenuti sembrino avverarsi ora, nel 2011, sotto i nostri occhi, giorno dopo giorno."Nelle parole del Gesuita "insider" scorgiamo le solite corbellerie Gesuitiche-New Age degli alieni buoni che vivono su un altro piano dimensionale, i quali, udite, udite, "asserirono di aver scoperto nella Chiesa Cattolica, o più precisamente nel messaggio Cristico, la presenza autentica di Dio"; lo stesso Padre Balducci,membro della Curia della Chiesa Cattolica Romana, era un ferreo credente deglialieni spiritualmente evoluti. Il tutto puzza di edificazione di "fronti" dietro ai quali ci sono sempre loro, i Gesuiti e il Vaticano, i maestri dell'inganno; proprio come accaduto con il nazismo, le responsabilità dei crimini dei Gesuiti sarebbero oscurate dietro la facciata di "mostri" sacrificabili; questa volta avverrà con una civiltà extraterrestre che ci minaccia spargendo scie chimiche e distruggendo il pianeta, la quale, in seguito, sarà spazzata via da una razza di "alieni buoni" che arriverà in nostro soccorso, sostenuta dal Vaticano. E i complottisti alienoidi saranno infine felici che il Vaticano, insieme agli "insider" gesuitici, arriveranno tutti insieme in loro nostro, portandoci in una "nuova era" di "pace" e "sicurezza"!

http://nwo-truthresearch.blogspot.co.uk/2012/08/minaccia-aliena-e-scie-chimiche.html

About Sandu Trica

Mondo Tempo Reale è il blog che dal 2010 vi racconta le notizie più incredibili, strane, curiose e divertenti: fatti imbarazzanti, ladri imbranati, prodotti assurdi, ricerche scientifiche decisamente insolite.
{[['']]}
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento